Il capo della polizia Franco Gabrielli a Gela: “Costituiremo task-force per imprenditori che denunciano i racket”

0

Il capo della polizia, Franco Gabrielli, intervenuto oggi a Gela ad un convegno, organizzato dall’associazione antiracket per ricordare il 25esimo anniversario dall’uccisione del commerciante gelese Gaetano Giordano, per non essersi piegato al pizzo, ha affrontato la questione della carenza degli organici delle forze dell’ordine. “Le ultime due leggi finanziarie dello Stato -ha affermato fanno ben sperare per il futuro”. Il capo della polizia, ha definito “infelice” la scelta dei governi passati di non consentire il turn over del personale. “La polizia di Stato teoricamente avrebbe dovuto avere 118 mila uomini – ha detto, Gabrielli – io invece oggi ne comando solo 98 mila. Se fossero trentenni nel pieno della loro eta’ anche 98 mila sarebbero piu’ che sufficienti. Il fatto e’ che nelle nostre questure l’eta’ media del personale si aggira sui 51 anni e quindi siamo costretti a mandare su strada agenti di 53-55 anni”. Gabrielli ha anche sottolineato che “Caltanissetta, come Foggia, Caserta e altre realta’, e’ al vertice della nostra attenzione. Per la prossima tornata di finanziamenti del “Pon sicurezza” e’ prevista la costituzione di task-force che aiutino gli imprenditori coraggiosi che denunciano il racket affinche’ le somme che vengono loro elargite non siano, a volte tardive, compensazioni del danno patito ma costituiscano una condizione per ripartire in maniera significativa. Per questo non occorrono altre leggi, basterebbe utilizzare quelle esistenti potenziando gli strumenti che queste norme mettono a disposizione”.

Condividi

Lascia un commento