Giada Ambra: “Provo disgusto. Polo Civico, alcuni dirigenti strafottenti ed in malafede”

0

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. La mancata comunicazione al Polo Civico ed al Sindaco di Caltanissetta della mia volontà di allontanarmi irrevocabilmente da questa realtà pseudo-politica è la giusta risposta a quello che è stato il trattamento che mi è stato riservato, da quando sono divenuta consigliere comunale, dal raggruppamento in cui ho provato a stare sino a ieri.

Era giusto che io ricambiassi la strafottenza ed, in alcuni casi, la malafede con cui alcuni dirigenti del Polo Civico hanno inteso relazionarsi con un consigliere comunale che da subito, penso, abbia mostrato personalità ed autonomia di pensiero.

Quella autonomia e quella personalità che sono state la causa di un isolamento sempre più marcato che ha provocato in me tanta delusione prima e disgusto poi.

Era non solo opportuno, ma anche necessario che la scrivente prendesse le distanze da un gruppo che aveva avuto la capacità di allontanare tanta gente volenterosa di impegno civico e partecipazione democratica, ma soprattutto da un metodo settario e moralizzatore secondo il quale tutti coloro i quali si discostano dal pensiero unico sono da demonizzare ed ostracizzare.

Sono fiera di aver fatto la scelta che ho fatto perché ora mi sento una persona libera, di esprimere senza pressioni e violenze psicologiche il mio pensiero, di poter cambiare idea quando ritengo di aver sbagliato, di applaudire anche chi la pensa in maniera diversa da me e, addirittura, di potere conversare pubblicamente anche con quello che qualcuno vede come “nemico” politico.

Sono convinta più che mai di avere compiuto la scelta giusta perché mi schiero dalla parte di chi non sfugge al confronto alzandosi ed andandosene.

Nonostante si continuino a proferire fuorvianti parole sulla prospettiva del Polo Civico e dell’Amministrazione Ruvolo, sono convinta che sia l’uno che l’altro percorso siano falliti definitivamente con gli ultimi eventi politici, tra i quali anche quello che mi ha riguardato direttamente.

Per quanto mi riguarda, nonostante le offensive allusioni sul mio operato, continuerò ad impegnarmi per la collettività nissena contornandomi di quegli amici e di quei colleghi consiglieri comunali che, contrariamente a quanto ha fatto il Polo civico, hanno creduto e continuano a credere in me e con me lavorano per il bene della Città.

Ribadendo anche in questa sede che le mie scelte e le attuali considerazioni riguardano esclusivamente la sfera politica, non avendo nulla di personale nei confronti di alcuno, men che meno nei confronti del Sindaco e di tutti coloro i quali a diverso titolo rappresentano il Movimento, mi sento di dover ringraziare gli assessori Riggi e Campione per l’affetto e le attenzioni avute nei miei confronti durante l’esperienza vissuta all’interno del Polo Civico.

Giada Ambra Consigliere comunale

 

Condividi

Lascia un commento