Elezionali regionali, Cancelleri non “molla”: “Vittoria Musumeci contaminata, scriverò a OCSE”

3

PALERMO – “Dopo il voto in Sicilia, come avevamo preannunciato, si sta delineando uno scenario inquietante. Oggi si viene a sapere che Edy Tamajo e’ indagato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione elettorale (ossia compravendita di voti a 25 euro l’uno). Stiamo parlando di 14.000 voti che hanno fatto di Tamajo il candidato piu’ votato a Palermo.
Inoltre Tamajo, eletto in passato con Grande Sud di Gianfranco Micciche’, si sarebbe fatto notare perche’ caldeggiava il voto disgiunto per Musumeci su whatsapp giravano i santini che indicavano la preferenza per lui e Musumeci. E’ gravissimo. Anche perche’ arriva dopo l’arresto di De Luca e dopo la denuncia sulle preferenze di Sammartino che sarebbero state ottenute con anziani interdetti portati a votare senza il consenso dei familiari. I voti degli impresentabili a queste elezioni sono stati 100.000, adesso iniziano ad esserci indagini su come questi voti siano stati acquisiti. La vittoria di Musumeci e’ sicuramente contaminata, ma ora emerge la probabilita’ che il risultato elettorale sia stato falsato dalla compravendita di voti e ancora non sappiamo quanto questa pratica sia stata diffusa”. Cosi’, sul suo profilo Facebook Giancarlo Cancelleri (M5S).

“Secondo la stampa, infatti, quello di Tamajo potrebbe non essere l’ultimo scandalo. Se per batterci hanno barato in questo modo vuol dire che non gli e’ rimasta piu’ alcuna arma lecita da utilizzare. Spero che la magistratura – aggiunge Cancelleri – faccia chiarezza al piu’ presto e spero anche che i media nazionali si sveglino e inizino a raccontare quello che e’ successo durante le regionali siciliane, anche a causa del loro silenzio complice. Presto scrivero’ un’altra lettera all’OSCE dove raccontero’ gli scandali che si stanno scoprendo in questi giorni, il fondamentale ruolo di impresentabili arrestati e condannati come portatori di voto a Musumeci e il comportamento dei media che ha influito negativamente sull’affluenza alle urne e sulla scarsa sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema degli impresentabili. Chiedero’ loro – conclude – che vengano al piu’ presto in Sicilia per monitorare fin da subito tutti i movimenti in vista delle politiche e che monitorino il voto delle politiche del 2018 nella nostra Regione. Non possono continuare a farla franca”.

Condividi

3 Commenti

  1. Quanto previsto nel servizio è gusta,dovuta azione legale per far valere i diritti sia personali,di schieramento e,non ultimi,quelli dell comunità Regionale.
    Nel mentre si avrà esito del tanto il Cancelleri vada diritto ed imperterrito ad analiticamente e minuziosamente eseguire il Programma elletorale-politco del M5S con proposte d legge che aboliscano le prebende, i vitalizi e quanto altro di surplus economico non dovuto percepiscono gli “affamati” politici.
    A questo si dovrebbe aggiungere una norma che RIDUCA GLI ASSESSORI REGIONALI da dodici a NOVE(un terzo vale a dire quattro membri sono superflui ed inutili) il che porterebbe ad un cospicuo risparmio alle spese in un bilancio già dissestato della Regione Siciliana.

    • Errata corrige: …proporre testo legislativo per la RIDUZIONE DEGLI ASSESSORI REGIONALI DA DODICI MEMBRI. AD. O. T. T. O. e non nove come da refuso scritto !!!!!

Lascia un commento