Caltanissetta, Giada Ambra: “Piste ciclabili, l’Amministrazione Ruvolo ha vanificato importanti occasioni”

0

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Lo stile di vita sano è un diritto-dovere che chiama in causa l’intera collettività. La promozione della salute e lo stato di benessere globale, richiede interventi organici  che si possono realizzare  attraverso politiche pubbliche coerenti e sinergiche.  Fondamentale è  far acquisire alle vecchie e alle nuove generazioni (bambini, adolescenti e adulti) modelli comportamentali , abitudini corrette e stili di vita essenziali per la salute e il benessere. Tutto ciò, costituisce un bene pubblico e la sua tutela è si un diritto garantito dalla Costituzione e dalla collettivita’, ma anche un dovere verso se stessi.

Nella nostra città è necessario individuare delle aree adeguate per incentivare e promuovere uno stile di vita sano. L’attuale amministrazione comunale, ha approvato nel piano triennale delle opere pubbliche interventi per 142 mln di euro. In merito all’area viabilità urbana tra le varie proposte e suggerimenti da me indicati in tale ambito, ho ritenuto opportuno far inserire piste ciclo/pedonali nel territorio di Caltanissetta:  una  nella zona Sud della città da San Luca a Pian Del Lago,una  nella zona nord- area contrada Pinzelli – Balate e una pista nella zona perimetrale, da via Due Fontane a San Cataldo. Tali piste sono utili per diverse discipline sportive quali ciclismo, podismo e per coloro i quali volessero fare lunghe passeggiate in sicurezza.

E’utile comunicare che, in  data 20 Ottobre ultimo scorso, si è svolta la 3° Conferenza nazionale sulla mobilità denominata “Muoversi a più dimensioni”, dove vi è stato un incontro tra il ministro all’ambiente Galletti, il presidente dell’ANCI  Decaro e il sindaco di Catania Bianco. Per tale progetto, sono stati stanziati 45 mln di euro  in aggiunta dei 35 mln di euro stanziati un anno fa. Tra le attività sono previste: il bike sharin, il car sharin, il car pooling, il piedi bus, i buoni mobilita’, programmi di educazione alla sicurezza stradale e riduzione del traffico.  

Altresì, informo che in data 27-07-07, il dirigente generale del Dipartimento regionale delle autonomie locali ha assegnato ai Liberi Consorzi comunali un contributo di 91 milioni di euro. Al libero Consorzio comunale di Caltanissetta  è stato assegnato un milione e 345 mila euro. Nella nostra provincia ha risposto solo il comune di Mussomeli, al quale è stato assegnata la somma di 36 mila euro. Dato inaccettabile! Ancora una volta la nostra amministrazione si è lasciata sfuggire una altra importante occasione, ha perso la possibilita’ di ottenere dei finanziamenti aventi come obiettivo il raggiungimento di un sano stile di vita. Inoltre, in data 14 Novembre 2017, è stata approvata dalla Camera la legge sulla mobilià ciclistica. Per usufruire dei finanziamenti le amministrazioni comunali hanno l’obbligo di progettare piste ciclabili in contemporanea alle infrastrutture stradali.

Laddove la città fa la scelta della ciclabilità, il sindaco dimostri con i fatti di credere alla ciclabilià, importante anche per le persone con disabilità, così facendo la città diventa più amica dei cittadini e un luogo di relazione più vivibile. Sicuramente se fossero state realizzate le piste ciclabili, in parte avrebbero dato sicuramente una ulteriore spinta per farci salire nella graduatoria nazionale della 19° classifica dell’indagine sulla “qualità della vita” curata dal dipartimento  di statistiche dell’università “La Sapienza” di Roma. Anche se in classifica abbiamo migliorato e a oggi occupiamo il 93° posto delle province italiane, ai noi tra i fattori presi in considerazione, quale “tempo libero”, purtroppo siamo relegati al 109° posto, penultimi in Italia.

 La consigliera Giada Ambra