Caltanissetta, dimissioni assessori PD. Ruvolo: “Prendo atto. Non accetto ingerenza del Consiglio Comunale su atti di competenza della Giunta”

2

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Rispetto alle motivazioni principali enunciate nel documento di dimissione si intende chiarire che l’intervento in Consiglio Comunale ribadiva quanto previsto dalla norma che prevede che la riorganizzazione del personale, essendo una procedura in capo alla responsabilità ed alla competenza della Giunta Comunale, non può subire azioni di controllo e di verifica da parte dell’altro Organo Istituzionale che è il Consiglio Comunale, tra l’altro convocato in seduta straordinaria ed  aperta  in difformità al parere contrario del Segretario Generale.

La Giunta Comunale, che all’unanimità aveva approvato l’atto,  ritiene che la procedura adottata per la rotazione dei dipendenti comunali è assolutamente legittima.

Nel rispetto dei ruoli Istituzionali tale ingerenza non si è ritenuta accettabile, ed è per questo che dopo la lettura della relazione il Sindaco e la Giunta hanno lasciato il Civico Consesso.

In merito alla mancanza di rispetto verso le Organizzazioni Sindacali e gli Organi Professionali si ribadisce che la Giunta una volta appreso che l’intervento previsto  si sarebbe svolto subito dopo la lettura della relazione da parte del Sindaco la Giunta è prontamente tornata in aula proprio per garantire il rispetto verso le stesse Organizzazioni.

A breve il Sindaco incontrerà tutte le forze politiche dell’Alleanza per verificare le condizioni che consentiranno quanto prima la costituzione del plenum in Giunta al fine di garantire il governo della Città.

Sindaco Giovanni Ruvolo

Condividi

2 Commenti

  1. Come dire: ” Questa è casa mia e qui comando io”. Ma quando andrà a casa questo nuovo “imperatore” ?
    Questa città non può permettersi ulteriore danno.

  2. Quale alleanza !!!!! Le tre gambe !!!! Io penso che oramai siamo alla farsa per il bene della sarebbe ora di mettersi da parte e dare la possibilità a questa martoriata città di essere governata da persone che hanno le idee chiare e con progetti condivisibili da tutti. Il suo civismo è naufragato in malo modo.
    CARMELO MILAZZO

Lascia un commento