San Cataldo. Approvata a maggioranza mozione per predisporre di uno o più punti luce nel cortile della Biblioteca comunale.

0

SAN CATALDO. E’ stata approvata a maggioranza la mozione del consigliere Asaro e di altri consiglieri con la quale è stata chiesta la predisposizione di più punti luce nel cortile della biblioteca comunale. In particolare, nella mozione è stato evidenziato che <la biblioteca è il luogo deputato alla cultura, alla diffusione e alla ricerca dell’informazione, e che in essa si promuove la consapevolezza dell’eredità culturale, si da accesso a tutte le espressioni artistiche, si incoraggia il dialogo interculturale e si sostiene la tradizione orale; tutti gli spazi di essa devono potere essere utilizzati al meglio e devono essere dotati di tutti gli strumenti tali da permettere lo svolgimento delle varie attività culturali, ludiche, ricreative; considerato che negli ultimi anni questa Amministrazione ha promosso varie attività all’interno degli spazi della Biblioteca, aprendo al pubblico anche luoghi che fino a quel momento erano stati interdetti alle attività; si fa riferimento, in particolare, al cortile interno, inaugurato e aperto nell’agosto dello scorso anno; inoltre dalla sua inaugurazione, nel cortile interno della Biblioteca si svolgono periodicamente incontri di lettura (“Tante sfumature di libri e musica”) nonché altre iniziative culturali che si protraggono anche nelle prime ore serali>. Secondo i promotori di questa mozione <per tali attività il cortile interno della Biblioteca risulta privo di fonti di illuminazione artificiale>. Per questa ragione è stato proposto al consiglio di approvare la mozione che impegna l’Amministrazione Comunale all’istallazione di uno o più punti luce tali da permettere l’illuminazione del cortile interno della Biblioteca Comunale “B. Giuliana” di San Cataldo, tale/i da consentire lo svolgimento di qualsivoglia attività anche nelle ore serali.La mozione è stata approvata con 10 voti favorevoli e 7 astenuti. (nella foto, una delle manifestazioni tenutesi nel cortile della biblioteca).

Condividi

Lascia un commento