Rugby femminile, esordio Cerbere: il capitano Marina Medico “rescere e vincere”

    0

    Due sconfitte ed una vittoria, il bilancio della prima uscita della formazione femminile Cerbere Nissa Rugby. Le nissene hanno esordito, domenica 22 ottobre a Catania, nel primo raggruppamento di Coppa Italia – Girone Sicilia. Sette le formazioni impegnate con le rugbiste di Caltanissetta che nella classifica finale si sono piazzate in quinta posizione. La formazione allenata da Fabrizio Blandi si è ben disimpegnata, mostrando anche incoraggianti margini di crescita.

    Il capitano Marina Medico, 28 anni, ha raccontato le emozioni dell’esordio: “Ci stiamo allenando duramente per affrontare questo campionato. Le sconfitte servono a farci crescere e sono servite per vincere la terza gara. Pratico rugby perché è uno sport sano, anche se c’è il contatto. Con le compagne, cerchiamo sempre di aiutarci fino alla fine: per fare meta. Non dobbiamo spaventarci, dobbiamo andare sempre avanti”.

    Il capitano, poi, ricorda i suoi inizi: “Due anni or sono Alessandra, una mia compagna, mi disse questo è lo sport che fa per te. Ero titubante, però ho provato e poi non ci sono stati dubbi: è il mio sport”.

    Alla fine Marina Medico suona la carica per il prosieguo della stagione: “L’obiettivo è crescere … vincendo. Più vinci, più hai voglia di vincere”.

    Condividi

    Lascia un commento