Caltanissetta, il ministro della salute Beatrice Lorenzin visita la sede LILT nissena

1

CALTANISSETTA – Dopo più di un anno di intenso lavoro e di progettazione, arriva, oggi, per la LILT di Caltanissetta un momento molto atteso che gratifica tutto lo staff dell’associazione.
Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, in occasione della sua visita in Sicilia, ha deciso di inserire tra i suoi impegni istituzionali anche la visita presso la sede LILT di Caltanissetta per incontrare il Presidente, il suo staff e le aziende del territorio che hanno creduto nei progetti dell’associazione sostenendone concretamente le iniziative.
In particolare è anche grazie al sostegno di aziende come Caltaqua, BCC San Michele e BCC di Mussomeli che la LILT ha potuto acquistare strumenti di nuova generazione per la diagnostica, potendo in questo modo proporre sia iniziative di prevenzione primaria che secondaria.
Oggi, in una sede gremita, il Presidente Aldo Amico ha voluto sottolineare al Ministro l’impegno della LILT nella diffusione della cultura della prevenzione “nei” giovani e “attraverso” i giovani, con programmi di prevenzione nelle scuole e negli ambienti sportivi.
È proprio di qualche settimana fa l’istituzione di un premio per la migliore tesi di laurea o di specializzazione sul tema della prevenzione oncologica, dello studio e della cura dei tumori. Ricordiamo che la LILT opera sotto la vigilanza del Ministero della sanità e la presenza del Ministro della Salute, oggi nella sede provinciale LILT di Caltanissetta, costituisce un riconoscimento ufficiale del lavoro svolto e un incoraggiamento a continuare su questa strada.

Condividi

1 COMMENTO

  1. Ma che chiedete a fare i “commenti” se non li pubblicate?
    Vi importano più le frescacce di chi comanda e non le osservazioni di chi è costretto a subire quelle frescacce?
    Da che parte state? Non l’ho ancora capito.
    Io dalla parte della Costituzione, segnatamente in favore e nel rispetto dell’articolo 21.
    Ne avete sentito parlare?
    Credo proprio di no.
    Allora ogni commento è inutile. Vi commentate da soli!
    Dr. Filippo Grillo

Lascia un commento