Elezioni: in corsa per i comuni ma con la testa alle regionali

0

Nell’ultimo periodo la politica siciliana si sta dedicando anima e corpo alla tornata amministrativa che interessa parecchi comuni nell’isola. L’argomento elezioni regionali rimane al momento in naftalina, ma non Vi è dubbio che già dai prossimi giorni l’annosa questione tornerà ad essere preponderante. Le amministrative di domenica prossima oltre ad avere una importanza locale, serviranno sicuramente a riorganizzare le idee, capire gli umori degli elettori e stimolare riflessioni in prospettiva delle elezioni che si terranno nell’ autunno prossimo. Sull’argomento, nelle ultime settimane si è detto poco, per lo più le varie dichiarazione sono state solamente di circostanza. Nel centrodestra tutto tace, in casa PD si è parlato di Piero Grasso come possibile candidato alla Presidenza della Regione Siciliana, ma l’ex procuratore nazionale antimafia declinò l’invito già cinque anni fa, quando il cammino verso Palazzo d’Orleans sarebbe stato sicuramente più agevole. Penso sia ovvio, che il Presidente del Senato, difficilmente abbandonerà la possibilità di continuare un percorso politico ed istituzionale di respiro nazionale per dedicarsi alle questioni siciliane. Poi, per carità, non è escluso che Grasso raccolga l’invito e concluda la sua carriera con l’esperienza in Sicilia.
Sempre nel Pd c’è chi ha invocato le -“improbabili”- primarie, ipotizzando la data del 9 Luglio prossimo. Ma considerando che domenica prossima si terranno le elezioni amministrative, in alcuni comuni compreso Palermo si potrebbe andare al ballottaggio, resterebbero troppi pochi giorni per mettere in moto la macchina organizzativa. Quindi niente primarie!
Elemento da sottolineare è il crescente interesse che nell’isola stanno suscitando i movimenti civici; grazie all’entusiasmo che stanno diffondendo tra la gente, alle prossime elezioni regionali, questi movimenti potrebbero riportare a votare i siciliani delusi dalla politica.
Ecco, questo forse sarebbe un aspetto da attenzionare seriamente.

Condividi