Truffe: cinque arresti per raggiri ad anziani in provincia di Enna

0
ENNA – Anziani con problemi psicofisici vittime di truffe e raggiri. Questa mattina i carabinieri della compagnia di Piazza Armerina (Enna), hanno arrestato 5 persone, tre delle quali raggiunte da ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari e due in carcere. Gli indagati sono Giuseppa Anna Arena, 58 anni, Simone Di Prima 30 anni, Giuseppe e Danilo Sarda rispettivamente di 19 e 31 anni e Graziella Procaccianti di 40 che sono accusati di truffa e furto aggravati in abitazioni di anziane pensionate. Le indagini riguardano episodi verificatisi tra marzo e maggio del 2016 quando erano emersi alcuni episodi di furti in case di anziane. A marzo del 2016, la Arena e Giuseppe Sarda, con la scusa di aver necessita’ di usufruire dei servizi igienici riuscivano a farsi aprire ed entrare in casa di una donna di anni 85 affetta da demenza senile. I due avevano cominciato a rovistare quando era rientrata la badante che li aveva scoperti. Altro episodio in casa di una anziana con problemi psichici alla quale si erano presentati come assistenti sociali riuscendo a farsi consegnare 1.400 euro prospettandole un aumento futuro della sua pensione e una settimana dopo tutti gli indagati sarebbero tornati in casa della donna ottenendo altri 500 euro. In quella occasione erano pero’ stati fermati e identificati dai carabinieri. Le ordinanze chieste dalla procura e firmate dal Gip di Enna sono state disposte al termine delle indagini del sostituto procuratore Augusto Rio.

LASCIA UN COMMENTO