Il centenario della nascita di Pietro Leone: intellettuale nisseno dell’innovazione

0

CALTANISSETTA – Pietro Leone nasceva 100 anni fa, a Caltanissetta, e in una vita breve e intensissima (è morto nel 1970) ha segnato un percorso importante nella storia culturale e civile non soltanto della nostra città.
Il centenario viene solennizzato lunedì 3 aprile, su iniziativa della Scuola Media che porta il suo nome, con una intera giornata di studi che si svolgerà al Centro Culturale “Michele Abbate”, alla presenza della figlia, Mirella Leone, apprezzata scrittrice di narrativa contemporanea.
Nella mattinata i giovanissimi studenti della scuola media presenteranno i risultati del progetto didattico “Obiettivo Pietro Leone”, elaborato insieme ai loro docenti, con la consulenza storica della Prof. Rosanna Zaffuto Rovello e il sostegno imprenditoriale della “Sicily Promotion”: un video medio-metraggio sulla figura del protagonista, di cui la sua città sembrava avere perduto la memoria, nonostante l’intitolazione della scuola e di una strada, che dalla rotatoria di via Libertà conduce all’uscita dell’abitato.
Nel pomeriggio, con inizio alle 15,30, il Convegno di Studi, aperto alla partecipazione di tutti i cittadini, focalizzerà l’attenzione sull’opera di Pietro Leone uomo di scuola, protagonista della sperimentazione e poi della riforma della scuola media unificata.
“Scuola, Democrazia, Partecipazione: l’opera di Pietro Leone a cento anni dalla nascita. Caltanissetta centro di innovazione”, questo il titolo del Convegno, che sarà aperto dai saluti della Dirigente della scuola, Prof. Laura Zurli, del Sindaco e dell’Assessore all’Istruzione Ilaria Insisa, e del Provveditore agli Studi Dott. Filippo Ciancio.
Seguiranno i tre interventi di approfondimento: Prof. Fiorella Falci “I caratteri della riforma scolastica dal 1959 al 1960. Cenni sulla biografia di Pietro Leone”; Prof. Maria Luisa Sedita “La reazione della scuola nissena alla riforma”; Prof. Rosanna Zaffuto Rovello “Metodologia della ricerca storica”. A seguire Carmelo Cascino, responsabile della Sicily Promotion” che ha sostenuto logisticamente il Progetto.
Dopo la proiezione del Video elaborato e prodotto dai ragazzi sarà la volta di alcune testimonianze, che ricostruiranno la memoria di questa figura tanto importante per la storia civile e culturale della Città, che fu anche consigliere comunale, assessore e vicesindaco nei primi anni ’60, preside della scuola media “G. Verga” (il più giovane Preside vincitore di concorso in Italia), e poi Provveditore agli studi a Benevento e a Verona, dove morì, a soli 53 anni, nel 1970.