Maxipiantagione di marijuana, ricercato in manette

0
Arrestato dai carabinieri un pregiudicato che aveva affittato un appezzamento di terreno in territorio di Centuripe dove era stata realizzata una piantagione di marijuana, scoperta la scorsa estate. L’uomo, Antonio Consoli, 45 anni, di Catania, era latitante e deve rispondere delle accuse di coltivazione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sostituzione di persona ricettazione e contraffazione. Lo scorso agosto i carabinieri avevano scoperto una piantagione con 160 arbusti di cannabis per un peso complessivo di oltre 800 chilogrammi, coltivata in contrada Carcaci di Centuripe dai coniugi catanesi Alfio D’Antoni e Corradina Saitta, entrambi quarantunenni, arrestati in flagranza. Le indagini avevano permesso di accertare che il terreno era stato concesso in locazione dal proprietario, con un regolare contratto di affitto proprio da Consoli che aveva pero’ utilizzato una carta di identita’ rubata e utilizzando l’identita’ dell’intestatario del documento. Consoli che era ricercato e’ stato bloccato ieri a bordo della sua auto a Catania.

LASCIA UN COMMENTO