Gianluca Miccichè: “Su di me clima ostile. Mi vogliono fuori? Se problema è politico voglio saperlo”

6

PALERMO – “Se mi si contesta il merito di provvedimenti che ho assunto me lo si dica e sono pronto al confronto con chiunque. Ma se ci sono problemi politici, perché ormai siamo in piena stagione elettorale, voglio saperlo: in questo caso sono disponibile ad affrontare qualsiasi discussione e posso anche fare un passo indietro“. Così l’assessore regionale alla Famiglia, Gianluca Miccichè, finito al centro di polemiche per un video delle ‘Iene’ che riprende un’auto in “fuga” dall’assessorato regionale alla Famiglia mentre i fratelli Pellegrino, disabili in sedia a rotella, aspettavano da otto ore di essere ricevuti da lui. Per l’assessore, che smentisce di essere stato in quell’auto e di essere fuggito, l’episodio è solo l’ultimo pretesto di chi lo vorrebbe fuori dalla giunta Crocetta, come scrive il sito ‘Economysicilia‘. Alcuni deputati, di maggioranza e opposizione, qualche giorno fa hanno firmato una mozione di censura nei suoi confronti, che potrebbe arrivare in aula subito dopo la chiusura della sessione di bilancio. E ieri sull’onda delle immagini di quel video delle ‘Iene’ il gruppo del Pd ha chiesto le sue dimissioni. “Il mio assessorato è il terminale di tutte le crisi – dice Miccichè – Si sfogano tutti su di me: precari Asu, Lsu, dipendenti Ipab, disoccupati, ex sportellisti, lavoratori che vogliono la cassaintegrazione in deroga. Se qualcuno pensa che io sia un soggetto su cui scaricare tutte le emergenze decennali di questa Regione si sbaglia. Mi sottraggo a questo gioco al massacro: non ci sto”. Un messaggio inequivocabile che Miccichè manda soprattutto ai suoi colleghi assessori: “A dicembre ho portato in giunta il piano per lo svuotamento del bacino degli Asu ma ho trovato resistenze da parte di alcuni miei colleghi: e dire che quel piano l’ho concordato col ministero“. Non solo. “Da tre mesi giace in commissione Bilancio dell’Ars la mia riforma delle Ipab, perché non la portano avanti?“. E ancora: “Sto ricostituendo il fondo per la disabilità vuoto da anni“. Insomma, è convinto che qualcuno gli stia mettendo il bastone tra le ruote. “In un anno ho portato avanti in silenzio, perché non sono uno di quelli che ama andare sulla stampa, azioni che in questo assessorato mai nessuno aveva avviato in dieci anni – attacca – eppure attorno a me si è creato un clima ostile”.  (Fonte ansa)

6 Commenti

  1. Visto la seconda puntata della trasmissione Le Iene” , l’Onorevole ha dimostrato e confermato, ancora una volta, la Sua incapacità a risolvere il problema. Un’altra figuraccia che si poteva evitare.-

    Proviamo ad interpretare le parole davanti ai disabili, blaterate e senza senso logico. Avrebbe fatto meglio ad evitare l’incontro e sottrarsi così ad una gran bella figura di me…../

    Da carnefice a vittima, cosi si sono invertiti i ruoli, chiacchiere inutili che hanno lasciato di stucco i presenti nella casa e gli spettatori che hanno seguito la registrazione.

    Vittima sacrificale ostacolata dagli altri nelle azioni che vuole intraprendere o forse, credo la vera ragione, l’incapacità a gestire un ruolo cosi delicato come quello delle politiche sociali.

    Poteva utilizzare un altro metodo, forse più popolare ed efficace, per sanare la malefatta.
    1. Offrire ai fratelli un termine entro il quale avrebbe risolto il problema, (nessuno però gli avrebbe creduto, visto il precedente) coinvolgendo anche il Presidente della Regione, per questi poveri sfortunati e tanti altri che si trovano nella stessa situazione. Non ci sono capitoli di spesa dirottabili a casi più urgenti ?

    2. Reperire le risorse finanziarie necessarie da questo calderone che si chiama Regione siciliana, anche attraverso tagli di spese inutili; (pensiamo alla proposta degli “onorevoli” di farsi pagare le utenze dai contribuenti)

    3. Tassare anche dello 0,001% ogni Siciliano con tributi che avrebbero pagato volentieri per una nobile causa
    E tante altre possibili soluzioni, che un incapace, non è riuscito a trovare.

    Se avesse un minimo di dignità, e dubito che ne abbia, dovrebbe lasciare subito la poltrona ed il ruolo, e cederlo a persone più capaci e competenti.

    Rivoglio il voto che mi ha rapinato. !!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Ma secondo te , ti avevano dato l’assessorato perché sei bello bravo o solo perché è un assessorato fantasma senza poteri e che e nessuno voleva??Rifletti

  3. Parole .. parole .. parole ….. così recitava una nota canzone.
    Se vuoi ci metto una buona parola con Carlo Conti, magari il prossimo anno ti fanno cantare una cover.
    Ah.. ah.. ah.. ah.

  4. VITTIMA VITTIMA!!!! Un GOMBLOTTO come dice qualcuno… ma dove sono i suoi sudditi? Nessuno che lo difende? Una parola dai consiglieri comunali????? Tumminelli, Tesauro,Mannella ( coraggio il maritino ha già iniziato)

    • Credo che Gianluca Miccichè non ha bisogno di Sergio Montagnino per portare avanti la sua difesa. Io ho espresso il mio pensiero sullo sciacallaggio in genere che sta inquinando la nostra vita sociale e che viene portato avanti su vari livelli. Non ultimo quello degli anonimi da tastiera che sono il massimo esempio di viltà.

LASCIA UN COMMENTO