Gela, area industriale: via libera a progetto di riqualificazione

0
BF3-1106

GELA – Il Gruppo di coordinamento e controllo per l’Area di Crisi Industriale Complessa di GELA ha approvato il progetto di riqualificazione e riconversione che interessa la citta’ del Golfo ed il sistema locale del lavoro che, con i suoi 24 Comuni, rappresenta l’area piu’ consistente d’Italia. Il documento ha ricevuto il via libera da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. Lo ha reso noto, nel corso di una conferenza stampa, il sindaco Domenico Messinese, che ha partecipato al vertice romano, insieme all’assessore comunale allo Sviluppo Economico, Simone Siciliano. “Si procede cosi’ a grandi passi – e’ stato detto – verso l’Accordo di Programma, mentre tra meno di 2 settimane Invitalia lancera’ ufficialmente a GELA l’avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni d’interesse da parte degli investitori anche oltre frontiera, alla luce della programmazione strategica di cui si e’ dotato il territorio proprio con l’approvazione del progetto”. “Dopo avere registrato informalmente le prime 13 richieste di investimento – ha spiegato il sindaco di GELA -, adesso si mette in moto anche la macchina per attrarre imprenditori pure dall’estero, attraverso la rete di strutture governative dislocate nei vari Stati, riferimento per fondi di investimento esteri. A tutti saranno assicurati iter semplificati, contro quella burocrazia farraginosa che e’ tra le prime cause di sfiducia tra gli investitori. Abbiamo inoltre proposto l’introduzione di una Zona Economica Speciale – ha aggiunto Messinese – che, prima in Italia, potrebbe favorire ulteriormente l’appetibilita’ imprenditoriale per le condizioni fiscali vantaggiose”. Il progetto prende posizione anche sulle opere di infrastrutturazione del sistema portuale gelese, su quelle stradali, con particolare riferimento alla progettazione esecutiva dell’autostrada GELA-Siracusa, e il potenziamento della linea ferroviaria Ragusa-GELA, sulle aree industriali ex Asi per le quali l’Assessorato Regionale competente si impegna ad intervenire sul prezzo d’acquisto.

LASCIA UN COMMENTO