Caltanissetta, “la Lupa” con Lina Sastri e Alessandro Mario: mercoledì 1 febbraio

0

CALTANISSETTA – Lina Sastri con Alessandro Mario nella versione teatrale de “La Lupa”, il dramma della passione scritto da Giovanni Verga. Lo spettacolo è in scena a Caltanissetta, mercoledì 1 Febbraio, alle ore 21, al Teatro Rosso di San Secondo per il terzo appuntamento della stagione teatrale “Turi Ferro”. Dopo la tappa nissena, “la lupa” si trasferirà al Teatro Massimo di Palermo dal 3 al 12 febbraio per la regia di Guglielmo Ferro, figlio del celebre Turi

Lina Sastri veste i panni di Gnà Pina. Alessandro Mario interpreta Nanni Lasca, siciliano tormentato dalla passione per lei. «Dopo la storica interpretazione di Anna Magnani che nel 1965 portò a Roma la felina Gnà Pina con la regia di Zeffirelli – dice Guglielmo Ferro – Lina Sastri sembra da sempre candidata a questo ruolo. Anzi, il progetto sarebbe stato impossibile da realizzare senza di lei. E dal canto suo, Gnà Pina ha di per sé un fascino e una forza che emergono dal testo, consentendo un lavoro di riscrittura stimolante e creativa». Nanni Lasca fu a sua volta portato in scena proprio da Turi Ferro. Alessandro Mario, originario di Agrigento, ha raggiunto la notorietà con il grande pubblico grazie alla serie televisiva Centovetrine, nel ruolo di Marco Della Rocca, vincendo due premi Telegrolla. L’esordio al cinema risale al 2004 con il film “Il siero della vanità” di Alex Infascelli. Nel 2012 ha interpretato, in lingua inglese, il ruolo di Bartolomeo Vanzetti nel film di produzione americana “No God, No Master” di Terry Green accanto al candidato all’Oscar David Strathairn. Nel 2014, in collaborazione con il festival “Il Dio di mio padre”, ha portato in scena “Viaggio con John Fante”, uno spettacolo in parole e musica interamente dedicato all’opera dello scrittore italoamericano. Successivamente, al Piccolo Eliseo di Roma, è stato protagonista della commedia romantica “Vi presento Jack” sul tema del’’uomo che arriva dall’aldilà, già ispirazione dell’opera teatrale “La morte in vacanza”. In occasione dei 95 anni dalla nascita di Leonardo Sciascia, nel gennaio 2016, ha celebrato lo scrittore, ad Agrigento, con lo spettacolo “La Sicilia e il suo cuore” attraverso l’omonima raccolta di poesie e i racconti tratti da “Il mare colore del vino”.