A Bordeaux c’era l’Italia

    1

    Una squadra, forse perfettibile, ma generosa abbiamo visto giocare sotto le stelle di Bordeaux, nella partita dove ha affrontato una temibile Germania.

    È semplice cercare ora l’errore, valutare cosa poteva andare diversamente, permettendo così alla nostra Nazionale di guadagnare la semifinale degli europei. Malgrado tutto e’ andata come è andata. Nel calcio, lo sport, la vita, il risultato è spesso racchiuso in una manciata di secondi, in un solo centimetro, in un’intuizione gustosa come una folata di vento primaverile.
    Ma ciò che rende epico ogni singolo istante delle imprese degli uomini e’ molto di più di un numero.
    L’Italia, stanotte ha reso fieri del tricolore, anche quelli che il calcio non lo amano.
    Quanta generosità ha dimostrato la squadra, spendendosi senza limiti, anche quando la stanchezza aveva già preso il sopravvento.
    Quanta dignità nell’affrontare lealmente l’avversario, prognosticamente favorito, accettando anche una sconfitta ai rigori, storicamente difficile da digerire.
    Quanta professionalità in Antonio Conte, dispensata con struggente semplicità alla sua squadra. È infatti una squadra che orgogliosamente abbiamo visto giocare stanotte, unita e solidale.
    Quanto senso della famiglia e spirito sportivo abbiamo visto nella signora Elisabetta, moglie del Commissario Tecnico, presenza fissa e partecipata di ogni match. Le sue lacrime sono l’ultima cosa che gli italiani ricorderanno di questa partita conclusa gli ultimi secondi del 2 luglio 2016, data che passerà comunque alla storia del calcio.
    Stanotte la nostra nazionale ha dimostrato davvero che importante e’ partecipare.
    Stanotte ha vinto l’Italia che combatte veramente per il risultato di un Europa unita, dove la competizione e’ un sistema virtuoso per migliorare e non già una barriera inespugnabile per dividere.
    Stanotte la nostra nazionale di calcio ci ha offerto la possibilità di riscoprire l’orgoglio di essere Italiani.

    Andrea Milazzo

    1 COMMENTO

    1. “Stanotte la nostra nazionale di calcio ci ha offerto la possibilità di riscoprire l’orgoglio di essere Italiani”.
      L’Italia ha meritato in pieno la vittoria morale, perchè è stata più brava dell’avversario che è stato fortunato, ma non all’altezza della vittoria.

    Comments are closed.