La sentenza. Tragedia di via Gori: tre condanne e maxi risarcimento per i familiari

0

Tribunale caltanissettaCALTANISSETTA – Due funzionari del Comune e un direttore dei lavori condannati questo pomeriggio per la frana di via Gori. Due anni e due mesi ciascuno è la pena inflitta ai funzionari Armando Amico e Giuseppe Bologna, tre anni e due mesi al direttore dei lavori Vincenzo Nucera, tutti e tre accusati di omicidio colposo plurimo e disastro colposo. Maxi risarcimenti – nel complesso superano il milione di euro – sono stati riconosciuti ai familiari. Il muro di contenimento di via Mario Gori il 28 gennaio 2009 travolse e uccise due operai che stavano eseguendo i lavori per la realizzazione di una caditoia per la canalizzazione delle acque piovane: il nisseno Santo Notarrigo e il sommatinese Felice Baldi. I familiari dei due operai morti e l’Inail si sono costituiti parte civile con gli avvocati Giuseppe Dacquì, Angela Bertolino, Salvatore Pecoraro, Linda Sabbia, Stefano Piovani, Giuseppe Vella.

Condividi