La Sancataldese sfiora la grande impresa: solo pari a Castrovillari, ma quanti complimenti per i verdeamaranto!

0

sancataldeseE’ finita in parità tra il Castrovillari e la Sancataldese 2-2, ma i verdeamaranto hanno veramente dato tutto riscattandosi alla grande in quel di Castrovillari e facendo letteralmente tremare i propri avversari dopo aver rimesso in discussione un risultato che sembrava ormai scontato dopo la gara di andata di domenica scorsa a San Cataldo. E invece con un primo tempo da favola, la Sancataldese ha annichilito i calabresi incapaci di capirci qualcosa nei primi 45 minuti di gioco. La rete di Bruno, l’inferiorità numerica dei calabresi, il raddoppio di Scillufo hanno esaltato una squadra che mister Rosario Marcenò ha saputo ben schierare sul terreno di gioco infondendogli grinta e carattere indomabili che hanno fatto tremare i padroni di casa. I calabresi, che pensavano di avere ormai la serie D in tasca, per poco non hanno incassato la terza rete in un primo tempo che ha visto la Sancataldese padrona del campo e del gioco. Una Sancataldese superlativa anche nei suoi tifosi che l’hanno seguita e sostenuta anche in Calabria nonostante lo 0-3 dell’andata. Ed hanno avuto anche loro ragione di crederci perchè i verdeamaranto hanno onorato il loro ruolo riuscendo a mettere sotto la compagine calabra. Nella ripresa la doccia fredda: su uno spiovente dalla tre quarti D’Angelo ha indovinato l’angolo impossibile per battere Dolenti con una incredibile quanto beffarda traiettoria. A quel punto la Sancataldese ha cercato di reagire, ma il Castrovillari, sfruttando gli spazi concessi, nel finale ha pareggiato con Perri chiudendo il discorso serie D. Ma quanta paura per i calabresi! IL Castrovillari ha rischiato non poco contro una grande Sancataldese alla quale, alla fine, sono andati tutti i complimenti da parte degli avversari, ma anche da parte degli stessi tifosi che hanno avuto modo di elogiare la squadra di Rosario Marcenò per l’impegno, la personalità e il cuore che ci ha messo per onorare sino alla fine l’obiettivo della serie D. Obiettivo che purtroppo non è stato centrati sul campo, ma al quale la squadra e la dirigenza non hanno mai smesso di credere nemmeno quando tutto sembrava perduto. Essere riuscita a rimettere in gioco la promozione in serie D in casa di un Castrovillari che sembrava aver chiuso ogni discorso all’andata, è stata una grandissima impresa da parte di una Sancataldese che in questa stagione sportiva conclusa oggi è stata icona positiva del calcio siciliano in generale e di quello nisseno in particolare.

Condividi