Gela, è allarme droga. Bambino di 11 anni segnalato come assuntore dai carabinieri

0

Spinello droga giovaniGELA – C’è anche un bambino di 11 anni, a Gela, tra i 40 ragazzi, quasi tutti minorenni, assuntori di droghe leggere, che i carabinieri, negli ultimi due mesi, hanno segnalato alla prefettura di Caltanissetta e che sono stati affidati ai servizi sociali. Lo ha rivelato il comandante del reparto territoriale, maggiore Valerio Marra, illustrando ai cronisti i particolari di una operazione antidroga che ha portato all’arresto di un disoccupato di 33 anni, Luigi Di Noto, con numerosi precedenti penali, nella cui abitazione sono stati rinvenuti e sequestrati 4,3 kg di stupefacenti (tra hashish e marijuana, in panetti) occultati nella cassetta del contatore dell’acqua. La crescente diffusione dello spaccio di droga in città ha indotto le forze dell’ordine a intensificare la loro azione repressiva. I carabinieri, in particolare hanno esteso le perquisizioni anche alle scuole, dove spesso sono state rinvenute dosi di stupefacenti celate nei bagni, sotto i davanzali delle finestre e dietro i termosifoni.

Condividi