San Cataldo. Un gran successo per i 25 anni della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

0

SAN CATALDO. Non si potevano celebrare meglio i 25 anni dalla ratifica italiana della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Sono stati infatti centinaia i giovani hanno preso parte alla marcia per la pace per ricordare questo storic2o evento. Studenti delle scuole di ogni ordine grado della città hanno animato la manifestazione, organizzata dal Comune in collaborazione con il Comitato Provinciale Unicef. Il corteo da piazza Papa Giovanni XXIII ha attraverso corso Sicilia fino ad arrivare al Monumento di Piazzale degli Eroi. Erano presenti il sindaco Dott. Giampiero Modaffari, gli assessori Maria Concetta Naro e Salvatore Sberna, il vicepresidente del Consiglio comunale Michele Caramia, il presidente provinciale Unicef Salvatore Pirrello, il “baby sindaco” Mattia Cammarata, il vicecomandante della locale Tenenza dei carabinieri maresciallo Domenico Terenzio, il Coordinatore Area Educativa Casa di Reclusione Dott. Michele Lapis, il responsabile di Polizia municipale isp. Salvatore Pinzino; diverse anche le associazioni locali intervenute. Numerosi gli striscioni e cartelloni preparati dagli alunni delle scuole, alcuni dei quali riportavano le seguenti frasi: “La pace è un seme tra le nostre mani”; “Insieme per la pace e per i diritti dei bambini”; “Ogni minore ha il diritto di essere ascoltato, di esprimere la propria opinione e di essere considerato”; “Famiglia, Istruzione, Parità di trattamento Aiuto”. Davanti al Monumento ai Caduti, gli studenti si sono esibiti con canti, balli e poesie sul tema dei diritti dei bambini.

Condividi