Caltanissetta, PalaCannizzaro tra gli escrementi: consiglieri indignati ma la Castiglione si difende

4

imageCALTANISSETTA – Durissime le reazioni di alcuni consiglieri comunali dopo l’indecoroso spettacolo del Pala Cannizzaro “offerto” questa mattina ai genitori e ragazzi che hanno preso parte alla Festa dello Sport organizzata dal plesso scolastico “Don Milani”. Dopo il duro attacco del consigliere di Forza Italia Oscar Aiello, che ha definito vergognosa la presenza di escrementi di piccioni sui sedili della struttura, e che ha già anticipato un’interrogazione consiliare, arriva la non meno indignata nota di Valeria Alaimo, ex del Movimento Cinque Stelle e ora appartenente al Gruppo Misto.  “Quanto accaduto questo week-end al Palacannizzaro ha del vergognoso.
Molti intervenuti – ha dichiarato Valeria Alaimo – hanno provveduto personalmente a pulire i sedili di un impianto sportivo cittadino che dovrebbe essere pulito e mantenuto sempre, ma a maggior ragione quando si sa che nei prossimi giorni si svolgerà una manifestazione sportiva. Pur non facendo parte della commissione V, che ha proprio fra le sue competenze lo sport, ho preso parte ad una ispezione dell’impianto un paio di settimane fa, se non di più. All’interno volavano già durante la nostra visita le colombe che, indisturbate, sporcavano ovunque. Le stesse erano entrate da un buco. La presenza degli animali è nota quindi agli uffici già da mesi ma nessuno ha provveduto a trovare una soluzione per fare uscire gli amici volatili dall’impianto. E’ arrivato il momento però che ciascuno assuma la responsabilità della propria azione o della propria omissione. In politica e nella vita funziona, o meglio dovrebbe funzionare, così. L’assessore Marina Castiglione detiene, sin dall’insediamento del Sindaco Giovanni Ruvolo, la delega allo Sport. In questi 2 anni ho scritto, anche insieme agli altri colleghi consiglieri, che l’ex Vice Sindaco non è in grado di gestire una delega che “non rientra fra le sue corde.  Niente è stato fatto: Marina Castiglione ha ancora la delega allo sport con buona pace di tutti coloro i quali lamentano la sua impreparazione a gestire gli impianti sportivi. Ora la misura è colma. escrementi di piccione 2Il Sindaco deve chiedere a Marina Castiglione di fare un passo indietro, di lasciare la delega allo Sport se non addirittura la Giunta. Oppure faccia lui lo sforzo di separarsi dalla amica Marina mettendo prima la città che amministra e poi l’amicizia.  Marina Castiglione è una donna che apprezzo nei rapporti umani che si sono creati, ma politicamente non posso non dire quello che penso sulla azione politica sua, del Sindaco e della Giunta. L’amicizia fuori, dentro il consiglio comunale viene prima la città ed il suo interesse e bene. Marina ha sbagliato: non ha programmato o non ha vigilato affinchè gli uffici provvedessero tempestivamente alla pulizia. Basta amicizie e basta cortesie. Se si vuole rilanciare veramente la città di Caltanissetta il Sindaco e tutti gli assessori della Giunta mostrino di sapere progettare e fare, di sapere controllare e ammonire chi ha delle responsabilità, facendo anche mea culpa se la colpa è personale. Se Ruvolo ed i suoi sanno fare quanto sopra esposto lo facciano vedere alla città, altrimenti lascino ad altri. E’ meglio”. escrementi di piccioneIntanto è arrivata la replica dell’assessore Marina Castiglione con tanto di scuse nei confronti della città.  “L’Assessorato allo Sport si scusa con le famiglie, i docenti e gli allievi che questa mattina hanno disputato la Festa dello Sport – si legge nella nota dell’assessore – presso l’impianto Pala Cannizzaro di Pian del Lago per lo stato di sporcizia degli spalti, in particolare della “tribuna blu”. L’impianto sino a venerdì è stato regolarmente utilizzato per lo svolgimento delle attività legate alle Olimpiadi di Quartiere, anch’esse organizzate in accordo tra Assessorato e CONI provinciale. In merito alle condizioni di pulizia non era stata acquisita alcuna segnalazione allarmante, segno che nei due giorni di chiusura del fine settimana la presenza di colombe penetrate all’interno della struttura ha ingenerato uno stato di sporcizia oggettivamente non idoneo all’accoglienza del pubblico. Prova ne sia che la Polizia municipale e gli addetti dell’Ufficio Sport, intervenuti prontamente, hanno appurato che i locali a cui i volatili non potevano avere accesso (bagni e spogliatoi) erano in condizioni di normale pulizia. Si è richiesto all’Ufficio di relazionare, in accordo con l’U.T.C. su eventuali rotture di vetri o altro che possa aver consentito l’ingresso delle colombe all’interno del campo di gioco e di provvedere alla rimozione del problema. Con il rinnovare le scuse, preme sottolineare che le pulizie degli impianti sportivi sono assicurate dal personale del servizio Reddito minimo di inserimento (RMI) e che in atto presso l’impianto succitato è presente un solo lavoratore, che peraltro sta completando le ore di disponibilità secondo un piano orario concordato con l’Ufficio e modulato in base agli appuntamenti calendarizzati. Si cercherà di integrare  il personale perché il Palazzetto possa avere assicurata nell’immediato una pulizia straordinaria”.

 

Condividi

4 Commenti

  1. un solo addetto alle pulizie per una superficie così grande??? E peraltro un RMI?? E in sua assenza chi si occuperà della pulizia dell’impianto? Da qualsiasi lato si guardi la situazione non c’è nulla da salvare. Verrebbe da dire “che tristezza” se non avessimo delegato, tramite voto popolare, qualcuno ad occuparsi anche di quello e quel qualcuno non è invee è stato in grado di monitorare

  2. Quindi la bravissima Rita Cinardi ora collabora anche con Il Fatto Nisseno! Complimenti

Comments are closed.