Marò: Salvatore Girone è in Italia

1

Maro', Girone rientra in ItaliaIl Falcon 900 dell’Aeronautica militare che ha prelevato il marò Salvatore Girone a New Delhi è atterrato a Roma nell’aeroporto di Ciampino una decina di minuti prima delle 18, in anticipo sull’orario previsto. Ad attenderlo la famiglia del fuciliere di Marina. Un applauso ha salutato i suoi primi passi sul suolo italiano. Girone, sorridente, ha salutato con le mani incrociate in segno di vittoria.

Marò: Salvatore Girone è in ItaliaGirone è apparso visibilmente soddisfatto: scendendo dalla scaletta dell’aereo ha sorriso e fatto il saluto militare. Con il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha scambiato una stretta di mano. Poi il lungo abbraccio con il ministro della Difesa Roberta Pinotti.

Ad accogliere il marò la moglie Giovanna, i figli Michele e Martina e il padre Michele, che erano arrivati a Ciampino già da mezzogiorno con un volo della Marina Militare.

Dopo l’autorizzazione concessa ieri dalla Corte Suprema indiana, Girone ha ottenuto un Exit Visa da parte delle autorità indiane che gli ha consentito di lasciare il Paese, accompagnato dall’ambasciatore d’Italia Lorenzo Angeloni e il consigliere militare di Palazzo Chigi, generale Carmine Masiello. Sergio Mattarella ha incontrato questa mattina a Ciampino i familiari del marò. Il presidente della Repubblica ha spiegato alla moglie di Girone che riceverà il marito molto volentieri al Quirinale, quando lui se la sentirà. In ogni caso, secondo quanto si apprende, un momento potrebbe essere la festa della Marina il 9 giugno.

Condividi

1 COMMENTO

Comments are closed.