Austria, Pagano: “Da leader Ue mentalità perdente. Renzi punti su radici cristiane”

0

Pagano sito nuovoROMA – “Se i leader delle principali potenze europee esultano per i risultati delle elezioni in Austria che, per una manciata di voti espressi democraticamente – e sottolineo democraticamente -, hanno visto la sconfitta di quella che è stata definita ‘ultradestra’, allora significa che questa è una Europa perdente nella mentalità, destinata a un inevitabile fallimento”. Lo dichiara in una nota il deputato Alessandro Pagano.

“Con la logica di tifare le disgrazie altrui per avere successo non si va da nessuna parte. E’ chiaro che va rafforzata l’identità europea – prosegue Pagano – ma lo si può fare solo riprendendo il dibattito sulle radici cristiane. Le sfide mondiali che abbiamo di fronte, dal terrorismo internazionale all’epocale esodo di migranti, dal rischio del crac finanziario al preoccupante crollo della natalità, impongono principi e valori chiari e forti alla base della nostra società. Per questo a Renzi non resta che questa strada, ovvero riportare in auge il tema delle radici cristiane, per dire cose innovative e concrete allo stesso tempo. Tutto ciò farebbe risorgere l’Europa e darebbe a lui il prestigio di dire cose credibili quale dovrebbe essere un leader ambizioso. In caso contrario – conclude Pagano – finirà nella omologazione e nella irrilevanza e spetterà alla destra ridare un’anima cristiana a questa Europa”.

Condividi