Tribunale di Caltanissetta – Avviso di vendita immobiliare – procedura esecutiva n. 16/2005 r.es.

0

Il sottoscritto dott. Giovanni La Bianca, delegato alle operazioni di vendita ai sensi dell’art. 591 bis c.p.c., giusta ordinanza emessa dal G.E. in data 27.12.2014, AVVISA che il giorno 11 maggio 2016 alle ore 14.30 e segg. presso il Tribunale di Caltanissetta dinanzi allo scrivente verrà celebrata la vendita senza incanto dei seguenti beni anche separatamente:

 

LOTTO I: Magazzino identificato nel NCT del Comune di Caltanissetta al Foglio n. 95 particella n. 245 sub.10 — superficie catastale mq 109, categoria C/2, classe 3, rendita catastale € 382,80. Il fabbricato ha una superficie calpestabile di 110 mq e altezza interna m 4,50. Su una porzione del magazzino è stato realizzato un soppalco di circa mq 30. Il magazzino è difforme dalle previsioni progettuali come descritto nella relazione del CTU;

LOTTO 2: Magazzino identificato nel NCT del Comune di Caltanissetta al Foglio n. 95 part. N. 245 sub. 1 — superficie catastale mq 109, categoria C/2, classe 3, rendita catastale € 382,80. Il fabbricato ha una superficie calpestabile di 106,50 mq, altezza interna in 4,50. Il magazzino è strutturalmente conforme al progetto ad eccezione dell’altezza interna di 4.50 m anziché 4,00 m.

La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui il bene si trova, meglio descritta nella relazione del tecnico incaricato cui si fa esaustivo riferimento. La vendita avverrà sulla base del valore degli immobili già determinato a norma dell’art. 568 co. 3 c.p.c. e comunque al valore dell’ultimo tentativo di vendita ridotto di 1/4) LOTTO 1  € 31.762,50; LOTTO 2 € 31.995,00.

L’offerta è inefficace se mancano i requisiti sotto elencati:

  1. A) L’offerta di acquisto, in bollo, dovrà essere presentata, in busta chiusa al professionista delegato, dott. Giovanni La Bianca, presso il proprio studio sito in Palermo Via Nunzio Morello, n. 72, entro le ore 12 del giorno 10.05.2016;
  2. B) l’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore per il LOTTO 1 al 75% di € 31.762,50 (offerta minima per la partecipazione alla vendita € 23.821,87 pari al 75% del prezzo base); per il LOTTO 2 al 75% di € 31.995,00 (offerta minima per la partecipazione alla vendita € 23.996,25 pari al 75% del prezzo base) a pena di inefficacia;
    C) l’indicazione del termine (non superiore comunque a sessanta giorni) di versamento del saldo prezzo nonché degli oneri, dei diritti e delle spese di vendita (in mancanza d’indicazione, il versamento suddetto dovrà avvenire entro e non oltre giorni trenta dalla data dell’aggiudicazione);
    D) l’indicazione delle modalità di pagamento e di ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta stessa;
    E) l’espressa dichiarazione di aver preso visione dei documenti ipocatastali allegati all’istanza di vendita ex art. 567 c.p.c. e della perizia di stima.
    L’offerta deve essere presentata in busta chiusa, all’esterno della quale sono annotati, a cura del medesimo professionista ricevente, il nome – previa identificazione – di chi materialmente provvede al deposito, il nome del Giudice dell’Esecuzione, quello del professionista delegato e la data fissata per l’esame delle offerte. L’offerta deve essere accompagnata, a pena d’inefficacia, dal deposito, mediante assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato, Dott. Giovanni La Bianca, di una somma, a titolo di cauzione, pari al 10% del prezzo base d’asta. Il predetto assegno deve essere inserito nella busta, contenente l’offerta, che il professionista, o il suo delegato ad hoc, sigilla al momento della presentazione dell’offerta medesima.

Le buste saranno aperte dal professionista delegato, nel giorno e nell’ora fissati per l’esame delle offerte, presso il Tribunale di Caltanissetta, di coloro che si dichiarino offerenti per il lotto cui si riferiscono le offerte in esame.
Il professionista delegato provvederà alla deliberazione sull’offerta a norma dell’ art. 572 c.p.c. e agli ulteriori adempimenti di cui agli artt. 573 e 574 c.p.c..
In presenza di più offerte valide relative al medesimo lotto, si procederà a gara tra gli offerenti ex art. 573 c.p.c., con un rilancio in aumento non inferiore ad € 1.600,00 per ciascun lotto. Il bene verrà aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto.
In caso di aggiudicazione, l’offerente è tenuto al versamento del saldo prezzo nonché degli oneri, dei diritti e delle spese di vendita nel termine dallo stesso offerente indicato in offerta, ovvero, in mancanza di indicazione, entro 30 giorni dall’aggiudicazione. Il pagamento dovrà avvenire a mezzo assegni circolari non trasferibili all’ordine del professionista delegato. In caso di inadempimento, l’aggiudicatario verrà dichiarato decaduto e verrà pronunciata la perdita della cauzione versata, a titolo di multa.
Ove ricorrano giustificati motivi, il G.E. potrà disporre che il versamento del prezzo abbia luogo ratealmente ed entro un termine non superiore a 12 mesi.

Il presente avviso di vendita e la relazione di stima saranno visibili sul sito internet www.astegiudiziarie.it.

Per ogni informazione, gli interessati potranno rivolgersi al custode e professionista delegato dott. Giovanni La Bianca, con studio in Palermo, Via Nunzio Morello n.72 telefono 091345870.
dott. Giovanni La Bianca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi