Butera. Approvato in Consiglio acconto Tari all’80% da pagare entro il 30 aprile.

0

filippo balboBUTERA. Nel corso dell’ultimo consiglio la maggioranza si è spaccata sul regolamento Tari che conteneva la modalità di pagamento della tassa in due rate, di cui la prima con ruolo entro il 30 aprile e la seconda  a saldo entro il 31 ottobre. A creare questa frattura è stata la proposta di pagamento di un acconto pari all’80% del costo del servizio 2015 da pagare entro il prossimo 30 aprile, con il saldo da pagare con ruolo entro il 31 ottobre. Il consigliere indipendente di minoranza Silvio Scichilone ha considerato inammissibile la decisione dell’amministrazione. Non è stato da meno il nuovo gruppo consiliare “Patto per la rinascita” che, tramite Filippo Balbo (nella foto), ha contestato la stessa proposta di delibera ritenendo che tale percentuale sia molto alta. Il gruppo “Patto per la Rinascita” ha anche proposto un emendamento per ridurre la percentuale dell’acconto al 50% e l’altro 50% a saldo. Ma a tale proposta è stato dato parere contabile negativo. Alla fine, è stata approvata a maggioranza la delibera che proponeva l’acconto dell’80% con i voti del gruppo Pd (Carmelo Labbate, Stefano Inzisa, Rocco Scichilone e Rosario Provinzano) e del consigliere Andrea Labbate (indipendente). I componenti del gruppo consiliare Patto per la Rinascita (Filippo Balbo, Rocco Trainito e Tiziana Carbone), assieme all’indipendente Silvio Scichilone si sono invece astenuti.