Antenna Rai, ok alla variante urbanistica: diventerà un parco naturalistico da 13 ettari

1

antenna rai3CALTANISSETTA – Concluso l’iter tecnico per la variante urbanistica dell’area dell’Antenna Rai di contrada S. Anna che diverrà un parco naturalistico per la valorizzazione dell’area a verde di oltre tredici ettari. Previsto anche un intervento di riqualificazione che si attuerà con un piano di utilizzazione, ed interesserà sia il parco naturalistico, che le strutture della Rai WaY, costituite da edifici dell’epoca e dell’antenna, che a tutt’oggi rimane il secondo impianto per altezza in Europa.
L’intervento è di natura conservativa, interdice nuove edificazioni, ed introduce una fascia di rispetto rispetto alla zona interessata alle piantumazioni boschive.
La conferenza dei servizi, alla quale hanno presenziato La Soprintendenza BB.CC. ed AA. di Caltanissetta, l’Ufficio del Genio Civile, e l’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste, indetta dal Comune di Caltanissetta ai sensi della legge 5.4.2011 n° 4, ha dato il via libera al progetto dell’Ammnistrazione Comunale, fortemente voluto dal Sindaco Campisi, completando ogni adempimento tecnico e certificando la fattibilità dell’iniziativa.
Gli Uffici della Direzione Urbanistica hanno predisposto la proposta di delibera da inviare al Consiglio Comunale, firmata dall’Assessore all’Urbanistica, Arch. Andrea Milazzo che il Civico Consesso neo eletto sarà chiamato ad esaminare.
Nel frattempo gli Uffici della Direzione Finanze e Patrimonio stanno completando l’iter per l’acquisto dell’immobile, che dovrà essere perfezionato dalla prossima Amministrazione.
Il Sindaco Campisi, soddisfatto del risultato raggiunto così si è espresso:
“Un ulteriore importante passo compiuto grazie alla collaborazione delle Istituzioni preposte alla tutela dell’ambiente e della sicurezza, in un progetto che potrà essere di richiamo per importanti iniziative, non solo di attrazione tutistica, ma di concreto miglioramento della vivibilità della nostra città, acquisendo un grande polmone verde ed una struttura che per la sua singolarità è unica in Italia, e potrà attrarre tanti studiosi in un unico progetto che vede natura, cultura e formazione in perfetta sintesi tra loro”.
“Lasciamo con compiacimento questa ulteriore iniziativa alla prossima Amministrazione, unitamente alle altre proposte che attendono l’esame da parte del Civico Consesso, nel’auspicio che nella prossima Legislatura potranno cogliersi, valorizzarsi e migliorarsi le opportunità create con incessante lavoro da parte degli Assessori della mia Ammnistrazione e degli Uffici”.
La proposta di delibera sarà inviata alla Segreteria della Presidenza del Consiglio Comunale per i successivi passaggi politici.

1 COMMENTO

  1. La campisata e milazzata dell’ultima ora. Meno male che forse è l’ultima. Ma che ce ne facciamo del parco dell’antenna. Ianni sindaco subito

Comments are closed.