PD di Palazzo del Carmine:”Confusione e difficoltà della giunta Campisi sulle politiche per il centro storico”

1

CALTANISSETTA – La scomposta risposta da parte del vicesindaco Giarratano e dell’assessore Milazzo alla nota del circolo centro storico del PD-Partito Democratico, testimonia in modo inequivocabile la difficoltà e la confusione in cui si trova la giunta Campisi nella gestione delle politiche sul centro storico.
La completa attuazione del progetto denominato “La grande Piazza”, la cui realizzazione è ovviamente distinta in stralci funzionali, prevedeva una tempistica di interventi, determinata dalla precedente Amministrazione, che obbediva ad una logica tecnico-funzionale.
La scelta di intervenire prioritariamente su “Largo Barile”, poi su “Salita Matteotti” e solo successivamente su “Corso Umberto” ha i suoi punti di forza non solo nella “semplicità operativa” che avrebbe consentito un intervento chirurgico tale da non condizionare il quotidiano svolgersi delle attività commerciali in un periodo così difficile dal punto di vista socio-economico, ma soprattutto avrebbe rappresentato un chiaro segnale sulla volontà di recupero e riqualificazione dei ns quartieri storici, restituendo un ambito di grande interesse storico-culturale alla fruizione della cittadinanza.
L’Amministrazione Campisi avendo già a disposizione il finanziamento di €.1.200.000 ha deciso di fare diversamente. Invece di incidere profondamente nel tessuto in cancrena dei ns quartieri antichi e creare i presupposti per successivi interventi di riqualificazione reale, ha preferito la più facile operazione di “immagine” della ripavimentazione di “Corso Umberto”, con una gestione della fase lavorativa che ha determinato, come risulta agli occhi di tutti, il tracollo delle attività commerciali della zona di Piazza Garibaldi.
Peraltro sembrerebbe che l’Amministrazione Campisi abbia escluso il quartiere a monte di via Re d’Italia dalla possibilità concreta di futuri interventi di recupero individuati in una nuova perimetrazione della zona storica, in corso di definizione, a vantaggio di alcuni ambiti posizionati in zone del consolidato urbano, prefigurando ulteriori nuove edificazioni. Il Consiglio Comunale, Organo sovrano in termini di programmazione Urbanistica, ha l’obbligo di vigilare.
Altra doverosa precisazione riguarda il cosiddetto “progetto pilota” nell’ambito del Quartiere Provvidenza. L’importo di €.3.100.000 oggi a disposizione per un intervento progettuale predisposto dai tecnici dell’UTC malgrado le difficoltà operative in cui gli stessi sono stati costretti dall’Amministrazione Campisi ad operare, è stato reperito tra le somme stanziate nel 1998 per interventi di riqualificazione Urbana in centro storico. Gli Assessori Giarratano e Milazzo sanno di mentire quando affermano che tali somme non furono mai utilizzate dalla precedente Amministrazione. Infatti l’Accordo di programma stipulato con il Ministero delle Infrastrutture prevedeva il vincolo delle somme concesse per interventi nelle aree interessate fino al 31-12-2009. Quindi solo dopo tale data, cosa fatta da Campisi con colpevole ritardo, è stato possibile predisporre nuovi ed alternativi interventi.
Occorre in ultimo precisare che i soli provvedimenti di carattere amministrativo di importante ricaduta economico-sociale, che il Comune di Caltanissetta nell’anno 2012 ha varato sono stati quelli adottati dal Consiglio Comunale. Le agevolazioni previste nei regolamenti TARSU ed in quello IMU sono merito del lavoro delle Commissioni Consiliari che hanno, molto spesso, modificato profondamente le originarie proposte, depressive, dell’Amministrazione Campisi.
Il PD-Partito Democratico è consapevole del tentativo dell’Amministrazione Campisi di evitare il confronto alimentando sterili polemiche sugli Organi di Stampa. Per tale ragione, ancora una volta, il PD sollecita il Sindaco ad attivare, alla presenza della Presidenza del Consiglio, un momento di confronto pubblico sulle linee direttrici degli interventi in centro storico peraltro di competenza esclusiva del Consiglio Comunale. Una occasione di confronto necessaria per alzare il livello di efficacia nella elaborazione dei progetti per il rilancio del centro storico coinvolgendo il mondo dell’impresa, delle professioni ed i comitati dei quartieri, in una sfida che può essere vinta.
​​​​​​​Gruppo Consiliare del PD-Partito Democratico
​​​​​​​​ Unione Comunale del PD

1 COMMENTO

  1. ma perchè non andata a ca**re, oh gruppo consiliare del pd? la giunta campisi è sicuramente in difficoltà, ma voi avete bisogno di entrare in una comunità di recupero!!!….speriamo che alle prossime comunali di voi si perdano le tracce!!!

Comments are closed.