Censimento: 5 milioni di siciliani. Caltanissetta: stranieri (+290,1%)

0

CALTANISSETTA – Dai dati emerge che la maggiore crescita degli stranieri si registra a Enna dove sono quadruplicati (+307,8%, da 616 unità nel 2001 a 2.512 nel 2011); seguono Caltanissetta (+290,1% per 5.060 persone) e Agrigento (+248%; per 9.204 persone).
La popolazione di cittadinanza italiana è diminuita in tutte le province eccetto Catania (+1,2%) e Ragusa (+0,4%). Il maggiore decremento si registra nelle province di Messina (-4,2%) e di Enna (-3,2%). Il rapporto tra i sessi nella regione e’ di 93,6 uomini ogni 100 donne, ma il 14,4% dei Comuni siciliani registra valori del rapporto di mascolinità compresi tra l’80% e il 90%, molto al di sotto della media regionale.
La popolazione Sicilia è anche invecchiata, con gli over 65 passati dal 16,9% (839.992) al 18,9% (943.201). Le province più “anziane” sono Trapani, dove la quota degli ultrasessantacinquenni raggiunge il 20,7%, ed Enna (20,2%) mentre Catania è quella più “giovane” (17,4%). Aumentano anche i “grandi vecchi”, ovvero gli ultra 85enni (dall’1,8% del 2001 al 2,4% del 2011), mentre nella classe 95-99 c’e’ un +87,8%, in quella degli ultracentenari +104,4%. Le persone di 100 anni e più, erano 412 nel 2001 mentre nel 2011 ne sono state censite 842, per il 77,6% donne (653)

Condividi