Coppa Italia, Nissa battuta di misura ad Acireale ed e’ “fuori”

    0

    L’Acireale supera di misura 1-0 una buona Nissa e si qualifica al primo turno di Coppa Italia. Quella di ieri pomeriggio allo stadio “Tupparello” è stata una partita condizionata dal caldo e di conseguenza giocata a ritmi blandi. Le due formazioni hanno giocato a ritmi bassi non solo per il già citato caldo, ma anche a causa di una condizione atletica non ancora al massimo.

    PRIMO TEMPO Dopo una prolungata fase di studio, la prima occasione degna di nota è al 21’ ad opera della Nissa; calcio di punizione di Avola dal settore destro della tre quarti campo acese, il pallone danza pericolosamente nell’area di rigore dell’Acireale e Pandolfo si rifugia in corner. Al 33’ si fa ancora viva la Nissa con un calcio di punizione di Di Marco, il cui tiro debole viene bloccato facilmente da Pandolfo. La risposta dell’Acireale non si fa attendere e al 34’ Manganaro crossa in mezzo per Tedesco, il quale con un colpo di testa spedisce il pallone al lato del portiere ospite Iacono. Qualche istante più tardi sono ancora i biancoscudati a rendersi pericolosi con un calcio di punizione del capitano Avola: la verticalizzazione del numero 8 nisseno pesca Bruno in piena area di rigore, ma la conclusione di quest’ultimo viene respinta con i pugni da Pandolfo. Al 38’c’è un calcio di punizione per l’Acireale battuto da Ancione, la cui conclusione termina ampiamente sopra la traversa

    SECONDO TEMPO Nella ripresa la partita prosegue lenta ed a tratti noiosa, come nella prima frazione di gioco. Il primo episodio da registrare è al 65’, quando con un fallo a centrocampo, il numero 2 ospite Bica prende la seconda ammonizione e finisce la propria partita. Con la superiorità numerica, l’Acireale sfiora il vantaggio al 70’; verticalizzazione di Ancione per Cortese che solo davanti al portiere, spedisce la sfera sul fondo. Anche se con un uomo in meno, la Nissa non resta a guardare e quattro minuti più tardi va vicina al gol: azione personale di Bruno che semina il panico nella difesa granata, ma il suo tiro si spegne a lato alla sinistra di Pandolfo. Al 77’arriva il vantaggio dell’Acireale; lancio di Ancione per Cortese, il portiere ospite Iacono interviene a frana sul numero 9 acese e l’arbitro concede il calcio di rigore. Nell’occasione il direttore di gara ammonisce l’estremo difensore nisseno. Il rigore viene trasformato dallo stesso Cortese che con un tiro rasoterra “spiazza” Iacono che si tuffa a destra. Al 85’ è ristabilita la parità numerica: su un’azione in contropiede per la Nissa, il neo entrato e già ammonito Bruno, commette fallo a metà campo e si prende il secondo giallo. Negli ultimi minuti c’è poco da segnalare, con l’Acireale che controlla ed amministra il proprio vantaggio.

    TABELLINO

    ACIREALE-NISSA 1-0 (1° tempo 0-0)

    ACIREALE (4-3-1-2): Pandolfo (93), Scilipoti (94), Manganaro, Scarpitta, Maggio (92) (56’ Cucinotti), Elefante, Castellano (93) (78’Bruno),Ancione, Cortese, Tedesco, Macrì (54’Tomarchio).
    In panchina: Licciardello, Cucinotti, Sciarrone (93), Bruno (93), Tomarchio (93), Corso (94), Varriale.
    Allenatore: Massimo Gardano.

    NISSA (4-3-3):  Iacono, Bica, Di Marco (92), De Carlo (94) (57’Lonzobardi), Cirilli, Patanè, Bonito (93) (69’Orlando), Avola, Periccioli (93), Marletta (69’Arnone), Bruno.
    In panchina: Ammendola, Orlando (93), Frazapane (93), Kuci (93), Lonzobardi (94), Arnone, Failla.
    Allenatore: Tarcisio Catanese.

    MARCATORE: 77’ Cortese.

    ARBITRO: Giovanni Nicoletti (Catanzaro).
    ASSISTENTI: Giuseppe Catalano (Rossano calabro) e Francesco Labonia (Rossano calabro).

    Espulsi: 85’Bruno (Acireale). 65’Bica (Nissa).

    NOTE: recupero primo tempo 2’. Recupero secondo tempo 5’. Ammonizioni:  Scilipoti, Cortese, Scarpitta, Bruno (Acireale). Bica, Cirilli, Iacono (Nissa). Calci d’angolo: 1-7 per la Nissa. Spettatori: 600 circa.