La Pubblica Amministrazione non paga, imprenditore nisseno s’incatena

2

CALTANISSETTA – Un imprenditore edile di Gela, Emilio Missuto, di 39 anni, si e’ incatenato, all’inferriata del palazzo di giustizia di Gela, per protestare contro un decreto ingiuntivo di pignoramento emesso dal tribunale per un debito non saldato di 23 mila euro, che fra interessi e spese giudiziarie sfiora ora i 37 mila euro. Un debito maturato nei confronti di una ditta debitrice. L’imprenditore sostiene di essere vittima della burocrazia, perche’ vanterebbe crediti dalla pubblica amministrazione per oltre un milione di euro e ora rischia il fallimento dopo anni di sacrifici. Missuto da mesi attenderebbe un milione di euro da un Comune della Sardegna, Santadi, per lavori eseguiti in opere pubbliche. L’imprenditore chiede un incontro con il presidente del Tribunale, Alberto Leone e con il sindaco di Gela, Angelo Fasulo. Entrambi gli hanno dato appuntamento per domani mattina.

Condividi

2 Commenti

  1. Missuto Emilio
    Promoter della manifestazione pacifica
    Ho iniziato lo sciopero della fame dal 05/07/2012
    Autorizzato dalla questura di Roma a manifestare in
    via del Mazzarino angolo via XXIV maggio
    dalle ore 09:00 alle 14:00
    cell. 345/4804732
    emilio.missuto@virgilio.it

    VI PREGO

    DI NON ESSERE ABBANDONATO ANCHE DAGLI ORGANI DI STAMPA DATO CHE LO STATO MI STA UCCIDENDO.
    AVVENIMENTI
    IL GIORNO 05/07/2012 HO INIZIATO LO SCIOPERO DELLA FAME.
    IL GIORNO 06/07/2012 HO INCONTRATO IL SINDACO DI GELA CHE HA ESPRESSO LA SUA SOLIDARIETA’.
    IL GIORNO 10/07/2012 HO INCONTRATO IL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI GELA, IL QUALE HA ESPRESSO LA SUA SOLIDARIETA’.
    IL GIORNO 11/07/2012 PARTO A PIEDI DA GELA E CON PASSAGGI ARRIVO ALLA STAZIONE DI CATANIA.
    IL GIORNO 12/07/2012 SONO ARRIVATO A ROMA VADO ALLA QUESTURA DI VIA GENOVA E CHIEDO AUTORIZZAZIONE A MANIFESTARE DAVANTI AL QUIRINALE, MI AUTORIZZANO A STARE DALLE 09:00 ALLE 14:00 IN VIA DEL MAZZARINO ANGOLO VIA XXIV MAGGIO, TALE AUTORIZZAZIONE E RILASCIATA DALLA QUESTURA OGNI MATTINA.
    IL GIORNO 16/07/2012 MI RECO IN QUIRINALE A PORTARE LA MIA MISSIVA.
    DIGITANDO SU GOOGLE IL MIO NOME MISSUTO EMILIO VI SONO DIVERSI ARTICOLI SULLA MIA STORIA.

  2. IL CREDA (COMITATO REGIONALE PER LA DIFESA DEGLI APPALTATORI) ESPRIME TANTISSIMA SOLIDARIETA’ AL COLLEGA MISSUTO. INVITA IL COLLEGA E ALTRI COLLEGHI CHE QUESTO COMITATO IL 12 LUGLIO 2012 IL SOTTOSCRITTO PRESIDENTE GEOMETRA ANTONIO BONIFACIO SE NON SARA’ RICEVUTO ALLE RICHIESTE FATTE ALL’ASSESSORE ANDREA VECCHIO,PER UN INCONTRO DI UNA DELEGAZIONE REGIONALE DEL CREDA PER INDIVIDUARE SOLUZIONI UTILI AL SUPERAMENTO DELLA DIFFICILE SITUAZIONE CHE SI STA ATTRAVERSANDO.SI INCATENERA E DI EFFETUARE LO SCIOPERO DELLA FAME AD OLTRANZA!!! PERCIO’ CARO COLLEGA CERCA ADESSO, DI ESSERE PRESENTE AGLI INVITI FATTI DA QUESTO COMITATO. ALL’EDITORE DI QUESTO QUOTIDIANO DI CERCARE DI PUBBLICARE TUTTO QUELLO CHE SI RICEVE MI PARE CHE ANCHE LEI FACCIA PARTE DI QUELLI CHE DA LE NOTIZIE CHE FANNO COMODO!!!!

Comments are closed.