Agricoltura: 1,8 Mln per microimprese delle “Terre del Nisseno”

0

CALTANISSETTA – Al via i contributi per il Piano di sviluppo locale (Psl) delle “Terre del Nisseno”. Il dipartimento Interventi strutturali dell’assessorato regionale alle Risorse agricole e alimentari finanziera’ aiuti, relativi all’asse 3 del Programma di sviluppo rurale (Sicilia 2007-2013)
per la qualita’ della vita e la diversificazione dell’economia rurale. In pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Regione il bando della misura 312-azione A e D per il “sostegno alla creazione e allo sviluppo di microimprese”. Disponibili 1,8 milioni.

L’azione A riguarda l’incentivazione di microimprese per la trasformazione e la ommercializzazione
di prodotti agroalimentari tipici e dell’artigianato tradizionale delle aree rurali; l’azione D attiene al sostegno delle microimprese nel settore commerciale per il completamento e il consolidamento delle filiere produttive locali. Per il finanziamento delle domande di aiuto si provvedera’ con le
risorse pubbliche del Psl “Terra del Nisseno” in dotazione alla misura, pari a 1 milione e 719 mila euro: un milione sara’ destinato all’azione A, 719 mila all’azione D. I progetti non dovranno superare l’importo massimo di 160 mila euro e il contributo concesso i 120 mila euro. Potranno beneficiare dei contributi le microimprese costituite in forma individuale o societaria. “Il tessuto economico delle aree rurali siciliane  -commenta l’assessore Elio D’Antrassi- si caratterizza
prevalentemente per presenza di imprese di piccolissime dimensioni, che possono rappresentare l’elemento fondamentale per ottenere quello sviluppo integrato del territorio che e’ uno degli obiettivi principali dell’intero programma comunitario. Queste risorse sosterranno le iniziative rivolte alla creazione e al rafforzamento delle piccole imprese agricole in settori extra agricoli come quello dell’agroalimentare, dell’artigianato, del commercio e dei servizi. Tutti fortemente collegati alla produzione primaria e al territorio”. La misura e’ attivata con procedura a bando aperto e con il meccanismo “stop and go”. Le domande di aiuto dovranno essere presentate attraverso il sistema informatico Sian. Dettagli sul sito dell’assessorato.

Condividi