Corte d’Appello di Caltanissetta: pena ridotta per due fiancheggiatori del boss Emanuello

0

CALTANISSETTA – Due imprenditori di Vallelunga , sono stati condannati in appello a 6 anni e quattro mesi di reclusione, con uno sconto di pena, per aver favorito la latitanza del boss Daniele Emmanuello, considerato a capo della famiglia mafiosa di Gela e morto nel dicembre del 2007 nelle campagne di Enna durante un conflitto a fuoco con la polizia. I due, Giuseppe Zuzze’ e Alfonso
Scozzari, rispettivamente di 50 e 56 anni, erano accusati di
associazione mafiosa e in primo grado erano stati condannati a 10 anni di reclusione ciascuno. Il Pg, Antonino Patti, aveva chiesto la conferma della condanna. La sentenza e’ stata emessa dalla Corte di Appello di Caltanissetta. I due erano stati arrestati nel 2005 nell’ambito dell’operazione antimafia “Deserto” condotta dai Ros dei carabinieri e coordinata dalla Dda.

Condividi