Termini Imerese: oggi si smontano le tabelle Fiat e si volta pagina

0

PALERMO – Addio alla Fiat. Termini Imerese archivia definitivamente 41 anni di storia industriale. Il Lingotto oggi toglie le insegne dalla fabbrica ferma, peraltro, dal 24 novembre, giorno in cui le tute blu, dopo avere assemblato l’ultima Lancia Ypsilon, sono entrati in cassa
integrazione. Gli subentra la Dr Motor, capofila di cinque imprese. La casa automobilistica molisana ha pero’ chiesto tempo fino al 19 gennaio per la presentazione del piano definitivo d’impresa. Dal primo gennaio, comunque, scatta l’accordo sulla cassa integrazione straordinaria sulla base dell’intesa raggiunta lo scorso 1 dicembre. La Cigs per cessazione attivita’ coinvolgera’ 1.417 lavoratori dello
stabilimento Fiat Group Automobiles Spa di Termini Imerese e 133 di Plastic Components. Per accedere al secondo anno di cassa, l’azienda si e’ impegnata a ricollocare, entro il 31 dicembre 2012, il 30 per cento dei lavoratori, pari a 425 di
Fga e 40 di Plastic Components, sia in Dr Motor sia nelle altre
aziende previste dall’accordo di programma. L’accordo del primo
dicembre, sancisce anche gli impegni di Fiat per l’utilizzo
della mobilita’ incentivata per 640 lavoratori e il conseguente
passaggio degli impianti a Dr Motor company spa.

Condividi