Illuminazione di San Domenico, il plauso di Ambra

0

CALTANISSETTA – Il Comitato di quartiere San Domenico, con una nota a firma del presidente Settimo Ambra, esprime il proprio plauso all’amministrazione comunale per la risoluzione dei problemi legati all’illuminazione del quartiere. “Premesso che il comitato di quartiere San Domenico non ha appartenenza politica – di legge nel documento a firma del presidente Ambra – lo stesso esprime il più vivo compiacimento e soddisfazione per la sensibilità operativa dimostrata dal sindaco Michele Campisi, il quale a seguito dell’incontro avuto il 27 ottobre 2010, dove ha assunto l’impegno di risolvere il problema sull’impianto di illuminazione nel quartiere. Già da lunedì u.s. sono al lavoro gli operai della ditta Enel Sole che si trova impegnata a migliorare l’efficienza e l’efficacia dell’illuminazione che già da qualche giorno rallegra a giorno le strade del quartiere nelle ore notturne dando maggiore sicurezza ai residenti. Altresì vogliamo sottolineare che, malgrado i tentativi per un sereno e democratico confronto sull’aumento della Tarsu nell’assemblea del 15 marzo indetta dai comitati di quartiere presso i locali San Domenico, con invito esteso ai consiglieri comunali e ai partiti politici, presente il delegato ai rapporti con i quartieri assessore Andrea Milazzo, con il faccia a faccia del 23 marzo con il Sindaco presso la sede istituzionale del Comune, con la seduta straordinaria del 12 aprile, aperta al pubblico, dove è stato presentato il documento sottoscritto dal coordinamento spontaneo TARSU che chiedeva l’abolizione dell’aumento del 40% della tassa e dove il consiglio comunale con diciotto voti favorevoli, due astenuti e cinque contrari dava l’indirizzo al sindaco della revoca, il comitato di quartiere San Domenico resta fermamente convinto che il problema TARSU esiste e va risolto in maniera chiara, superando steccati di appartenenza, dove è necessario tenere conto delle difficoltà e dei disagi economici della maggioranza delle famiglie della città”.

“In caso contrario – conclude la nota del presidente Settimo Ambra – il comitato di quartiere San Domenico, suo malgrado, si troverà costretto a intraprendere tutte le necessarie iniziative utili a tutelare quei cittadini che non riescono a sbarcare il lunario, figuriamoci pagare la tassa del 43% dei rifiuti”.

Condividi