Commissione Bilancio discute di Tarsu

0

La IV Commissione Consiliare Permanente con competenze sul bilancio, presieduta dal consigliere Massimiliano Turco ed alla presenza dei consiglieri: Alù,Averna,Dierna,Favata,Licari,Nicosia,Rizza ha oggiAggiungi un appuntamento per oggi incontrato l’assessore dr. Salvatore Calafato che ha la delega al bilancio e ATO .

All’ordine del giorno è stata posta la questione relativa all’aumento della TARSU . L’intervento della Commissione si è concentrato sulle motivazioni che hanno portato all’aumento e sulla possibilità che venga revocato . L’ Assessore Calafato si è dichiarato disponibile a verificare tutte le possibili soluzioni per giungere all’obiettivo comune di sgravare la città da questo esoso balzello.

A questo scopo -ha dichiarato -sono già allo studio una serie di tagli alle spese che consentano insieme ad altre misure finanziarie di coprire il più possibile la quota a carico dei cittadini. La Commissione alla unanimità ha chiesto all’Assessore Calafato che l’Amministrazione si muova su alcune direttrici:

1) Verificare la legittimità dell’atto con cui la Giunta Municipale ha aumentato la TARSU allo scopo di evitare il contenzioso che si sta già preannunziando per iniziativa dei cittadini e che oltre a problemi di ordine pubblico ,potrebbe provocare da qui a qualche mese l’interruzione del servizio con gravi ripercussioni di ordine igienico-sanitario .

2) Accesso all’art. 45 della Legge regionale n°9/2010 per il pagamento dei debiti pregressi ,così come unanimemente deliberato dal Consiglio Comunale in sede di approvazione di bilancio consuntivo.

3) Conseguente utilizzo dei 2 milioni di euro annui che erano stati vincolati al pagamento del debito nei confronti dell’ATO da destinare invece al ripristino del contributo iscritto in bilancio a carico del Comune.

4) Sgravare di una quota corrispondente ,cioè 2 milioni di euro,la Tarsu a carico dei cittadini,riportando così la tassa ai livelli precedenti.

5) Impegno dell’Amministrazione per una più equa ripartizione dei costi generali dell’ATO che anche per il 2008 e 2009 vanno suddivisi in proporzione al numero di abitanti e non in relazione alle quote azionarie , recuperando così diverse centinaia di migliaia di euro ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi risparmiate da alcuni Comuni a scapito soprattutto della città di Caltanissetta.

6) avviare una rimodulazione del regolamento comunale TARSU per distribuire in modo più equo le aliquote tariffarie

L’assessore si è dichiarato disponibile a verificare la fattibilità delle proposte avanzate dalla Commissione e la discussione è stata rinviata ad una prossima seduta. In ogni caso su quanto proposto la Commissione proseguirà nel portare anche in Consiglio Comunale le suindicate proposte.

Condividi