Concluse le fasi territoriali di corsa campestre

0

SUTERA – Si sono concluse le fasi territoriali di corsa campestre tenute dal Comitato Circoscrizionale Alto Platani del Centro Sportivo Italiano. Due giornate di selezione, il 30 gennaio a Sutera e il 6 febbraio a Vallelunga Pratameno, a cui hanno partecipato più di 35 atleti di diverse società sportive della zona nord della provincia di Caltanissetta. Varie le categorie in gara, a seconda dell’età e del sesso, con percorsi adattati alle caratteristiche fisiche dei partecipanti, per la maggiore appartenenti alla Dragoteam di Vallelunga, società che da più di un decennio si occupa proprio di diffondere la pratica delle discipline dell’atletica leggera, e i cui affiliati hanno spesso conseguito importanti risultati a livello regionale e nazionale. A salire sul podio anche diversi atleti della Soter di Sutera, della Chiaramontana e dell’Olimpya Gym di Mussomeli. La manifestazione è stata coordinata dal vicepresidente del Comitato Mario Gero Taibi, con la collaborazione delle società sportive ospitanti e delle amministrazioni comunali locali. “Fondamentale è stato il contributo dell’ ASD Soter di Sutera, – affermano gli organizzatori – i cui dirigenti e soci hanno dato il loro apporto prezioso e impeccabile, che da sempre rende prestigiosi ed esemplari gli eventi organizzati nel territorio. A loro, al sindaco e all’amministrazione suterese, che ha fornito il supporto logistico, va quindi un ringraziamento affettuoso ed un augurio di essere sempre modello di gestione e patrocinio organizzativo per l’intero territorio. Particolarmente gradita è stata inoltre la presenza della Webtv Vallone Italiaonline di Campofranco, su cui è possibile seguire il servizio sull’evento di Sutera. Infine, il grazie più grande va  al nostro nuovo Consulente Ecclesiastico Territoriale don Bernardo Briganti, che è stato protagonista del momento di spiritualità (Ispirato, nell’occasione al pensiero di San Paolo sullo sport) che ha caratterizzato e deve caratterizzare tutti gli eventi del Centro Sportivo Italiano, che trova nell’ispirazione ecclesiastica l’elemento cardine del proprio patto associativo e lo scopo ultimo della sua attività, che consiste nell’affermazione dei valori cristiani della pastorale giovanile nello sport. Un grazie pure ai rappresentanti delle comunità ecclesiali dei comuni che hanno ospitato le gare, per la vicinanza dimostrata attraverso i buoni consigli e l’affetto. In modo particolare grazie all’Arciprete di Sutera Don Francesco Maria Miserendino, prezioso ed unico nostro punto di riferimento della comunità di Sutera.” I prossimi appuntamenti sportivi sono, a livello locale, le fasi del Gran Premio di tennis-tavolo il 5 marzo a Mussomeli e, a livello regionale, la fase di corsa campestre di giorno 20, a cui parteciperanno i migliori atleti delle fasi territoriali.

Condividi